ISOLA DI GIANNUTRI

Toscana Segreta

Robinson Giannutri

di Silvia Ugolotti - Corriere della Sera, Foto Rinaldi e Giannella - Dove


Semplice, spartana, senza rumori mondani. Un’isola di 3 km di riserva marina. Poche case in affitto e un nuovo resort


Villa Domiziona Isola di Giannutri Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, la più grande riserva marina d’Europa: oltre 56.000 ettari di mare e 18.000 di terra tutelati. Regno della natura, dei velisti e dei viaggiatori sensibili all’ambiente, sempre più numerosi. Che ora possono contare sul primo e unico resort di Giannutri, a un'ora di traghetto da Porto Santo Stefano. Grande poco più di una passeggiata, l’isola è parco marino protetto: rocce, resti antichi, silenzio, mare totale. Lontana dalla mondanitè e dal traffico (le auto non sono ammesse), è un indirizzo segreto per fugge dalla movida e dai party etno-chic. Un buen retiro per una vacanza marina. Bella e possibile. Anche nei prezzi.

Dimore alta Isola di Giannutri Se prima era meta di escursioni in giornata per appassionati di natura e diving, ora Giannutri si è aperta all’ospitalitè, pur limitata. Le Dimore di Mimmina, villa sull’acqua accanto ai resti di una dimora d’epoca domiziana, ha quattro appartamenti in affitto. Camere con bagno, angolo cottura, salotto e zona relax indipendente; arredi tutti diversi, mentre i colori, turchese, fucsia, salmone, sono elementi distintivi e i dettagli – mobili di midollino, cotoni e ceramiche – sono essenziali, ma eleganti. Intorno, solo mare. interrotto dalle sagome lontane di Montecristo e del Giglio. Il parco che circonda la casa è molto ampio, la terrazza solarium è sul mare e, a rendere l’esperienza più intensa, una caletta subito sotto alla casa. Insomma, il posto ideale per una vacanza informale, da trascorrere in costume da bagno e T-shirt. I proprietari, Ettore Catalani e Donella Rachini, oltre a raccontare ai clienti i segreti dell’isola, a volte apparecchiano tavola per tutti, nel patio con portico. E, chiacchierando, si scopre che il tramonto migliore si gode proprio da Cala Maestra: “Uno spettacolo”, spiega Donella, “l’atmosfera è magica; e noi prepariamo aperitivi in terrazza per tutti”.

Le Dimore di Mimmina è l’unica struttura ricettiva, oltre al bar Caffè Giannutri e al negozio di alimentari in piazzetta, aperti da Pasqua a settembre. Il solo ristorante, invece, è la Taverna del Gran Duca, sempre a Cala Maestra, gestito da Giuseppe Morbidelli, per gli amici Pino. Look spartano e menu semplice: spaghetti alle vongole, orate al forno, scampi, frutti di mare. La maggior parte delle case risale agli anni Settanta, quando artisti e jet-set, party, vita hippy-chic stavano per trasformare l’isola in una piccola Costa Smeralda. Poi tutto si è fermato e oggi le case private sono un po’ dovunque: ville isolate, vecchi tukul ristrutturati lungo il sentiero verso il faro, appartamenti che si affacciano sul porto. I proprietari (circa 160) sono organizzati in un consorzio che provvede alla maggior parte delle necessitè di residenti e ospiti estivi: la segreteria è gestita da Milvia Guazzarotto (cell. 339.25.86.391). Ville e appartamenti si possono affittare. Nella zona dei tukul, la piccola villa di Luciano Burroni ha una matrimoniale e una cameretta a due letti, bagno con lavatrice, angolo cottura e soggiorno con camino. Fuori, forno a legna e portico. In alternativa, l’appartamento, luminosissimo, di Marco Nievo. Una splendida terrazza su Cala Spalmatoio, e una all’interno, raccolta e silenziosa, bagno, soggiorno con divano letto e angolo cottura molto grazioso. Passeggiare lungo i sentieri o infilarsi nella boscaglia è un’esperienza dei sensi quando, nelle ore di sole, il calore fa evaporare i profumi della macchia mediterranea. La vista speciale e silenzio metafisico da Poggio Capel Rosso, dove domina il faro. Stessa esperienza sull’altura Monte Mario, dove c’è la cisterna dell’acqua che approvvigiona tutte le case. Punta San Francesco, sopra la Cala dello Scoglio, dove nidificano i gabbiani, è un lembo di verde che si affaccia sul blu sempre battuto dal vento.

Fondali Isola di Giannutri Undici chilometri di costa frastagliata e rocciosa interrotta solo da due spiagge: Cala dello Spalmatoio a nordest e Cala Maestra a nordovest. La bellezza e la pace di queste insenature si conquistano solo a piedi. Oppure via mare, tra i più ricchi del Mediterraneo, da esplorare rivolgendosi ai diving center che hanno sede sulla terraferma: “Grotte, praterie di posidonia, cavallucci marini, coralli, relitti di navi e rari, ma indimenticabili incontri con delfini e tartarughe d’acqua”, elenca David Di Vita, titolare del Pelagos Diving Center a Porto Ercole. Per preservare questo patrimonio, l’area marina è stata divisa in due livelli: la Zona 1 è riserva integrale e la Zona 2 è di semplice protezione. Se si fanno immersioni da soli o si noleggiano barche e gommoni conviene procurarsi le mappe per conoscere dove è consentito attraccare, navigare e nuotare. A breve, dovrebbe essere regolamentato anche l’afflusso giornaliero dei turisti. Chi affronta molte ore di viaggio, può fermarsi a Porto Santo Stefano la notte prima dell’imbarco al b&b Navarro Hill Resort. Comodissimo, a soli 2 chilometri dal porto, è su una collina che affaccia sul mare con sei camere confortevoli (alcune con pietra calcarea toscana a vista), tutte con terrazza. La colazione è all’aperto con pane e torte fatte in casa (squisita quella al cioccolato) e un delizioso cappuccino. L’ideale? Arrivare prima del tramonto, per godere la vista dal parco e la grande piscina. E, magari, noleggiare dal proprietario Moise Navarro un gommone per un primo assaggio di mare.

Dove Dormire

Le Dimore di Mimmina L’unica struttura ricettiva sull’isola: una villa con 4 appartamenti. Servizio pulizie su richiesta.
Indirizzo: Cala Maestra, tel. 0575.41.09.82, www.ledimoredimimmina.com. Apertura: marzo-settembre. Prezzi: da 65 € a persona.

Appartamenti in affitto In zona tukul, casa con due camere (4 posti letto), bagno, angolo cottura e soggiorno con camino e divano letto. Prezzi: da 750 € a settimana giugno e settembre, 1000 € a luglio, 1500 € ad agosto. Info: tel. 0571.54.21.12 (ore pasti).
Cala Spalmatoio, appartamento con terrazza su Cala Spalmatoio, soggiorno con divano letto e angolo cottura. Prezzi: 700 e a settimana tutto luglio e agosto. Info: tel. 0577.75.40.49 (ore serali).

Dove Mangiare

La Taverna del Gran Duca
Specialitè di pesce
Indirizzo: Cala Maestra, cell. 338.46.84.020. Prezzi: da 30 €